Donne

Tutti gli articoli con tag Donne

8 Marzo

Pubblicato 8 marzo 2014 da farfallinas78

Un po’ come la festa di San valentino anche quella di oggi è una di quelle ricorrenze che non sopporto!

C’è poco da festeggiare!

La donna viene continuamente strumentalizzata attraverso il suo corpo, viene maltrattata dagli uomini, non rispettata dalla società, e non fa nulla o quasi per ribellarsi.

Cosa festeggiamo?!?

L’aumento della violenza sulle donne?! Che le donne hanno sempre stipendi più bassi rispetto agli uomini nonostante ricoprano lo stesso ruolo?!? Che sempre meno donne ricoprono posizioni di rilievo in politica e nelle società importanti ?!? Che non siamo libere di parlare apertamente di sesso altrimenti veniamo etichettate come “puttane”?!?

Questo festeggiamo?!? Ma per favore!!!!

Credo sia solo una festa per continuare a sottolineare la nostra disuguaglianza rispetto all’universo maschile, la supremazia del maschio!

Anche se era nata per ricordare un evento drammatico e le conquiste delle donne che hanno davvero sofferto, (non come la mia generazione che ha sempre avuto la pappa pronta!) per come viene realmente vissuta oggi questa festa non ha più senso.

Non era nata per “liberare” la sera quelle donne senza orgoglio e dignità che vanno in giro a fare cose prettamente maschili che le vere donne hanno sempre odiato e criticato .

Non era nata per aumentare le vendite di fiori e gadget vari.

L’universo femminile non ha bisogno di tutto questo, ma ha bisogno di una società che aiuti concretamente tutte le donne ed annienti i disagi che ogni giorno sono costrette ad affrontare.

Leggi più severe per gli stupratori, per chi maltratta le donne ed ancor peggio le uccide.

Leggi serie per il mondo del lavoro, della politica, della società.

Festeggiamo esigendo e lottando per avere certi diritti che ci vengono negati, per farci rispettare!

Ma soprattutto cerchiamo di avere maggior rispetto per noi stesse e facciamo in modo di non essere noi per prime la causa del nostro male, assumendo dei comportamenti che ci umiliano soltanto.

Non voglio più sentire notizie sul telegiornale di ragazzine che vendono il proprio corpo per una misera ricarica, ma soprattutto vendono la loro anima al peggiore offerente, compromettendo se stesse per sempre senza neanche rendersene conto.

Donne uniamoci, rimaniamo vicine a questa nuova generazione che va avanti allo sbando, perdendo i valori più belli dell’essere donna, mortificando la propria femminilità e dando sempre più adito a questa società di schiacciarci.

Donne uniamoci, facciamo in modo di non prendere e fare nostri tutti i peggiori difetti del mondo maschile, dimenticando le basi che rendono unico il solo fatto di essere donna. 

Torniamo a fare le donne, ma quelle vere !

 

Straziami, ma di baci saziami!

Pubblicato 18 giugno 2013 da farfallinas78

Esiste piacere più sublime del bacio?!?

Per me viene spesso sottovalutato, ma è quanto di più eccitante possa esserci.

Se ci riflettete un attimo comprenderete anche il perché.

In uno spazio se vogliamo piuttosto piccolo sono racchiuse miriade di impulsi, che riescono a farci provare una moltitudine di sensazioni, emozioni.

Io personalmente preferirei essere baciata e baciare per ore dappertutto, piuttosto che andare subito al sodo; non credo troverete nulla che riesca a suscitare voglie e fantasie come il bacio.

Perché straziami pure, ma di baci saziami!

Il desiderio, la frustrazione.

Pubblicato 20 settembre 2012 da farfallinas78

Sono due sentimenti che non dovrebbero avere nulla che fare l’uno  con l’altro, emozioni assolutamente discendibili. Eppure io sono riuscita a provare l’uno insieme all’altro, uniti in un perverso abbraccio.

Sono stata ( ormai poco +  di cinque anni fa) con un ragazzo che ho creduto di amare sino all’inverosimile, che ho desiderato e che mi ha fatto sentire per la prima volta nella mia vita unica.

Ma tutto ciò che ho vissuto era una favola fatta di solo fumo ed è svanita in fretta.

Infatti dopo i primi mesi di convivenza, fatti di solo d’amore e passione, è subentrata da parte sua l’indifferenza emotiva. Non mi desiderava più, di contro io lo desideravo ogni giorno di più, di una passione violenta, che mi ha devastato interiormente.

Desideravo fare l’amore con lui  tutti i giorni in tutti luoghi, mi sentivo scoppiare dal desiderio che avevo per lui, ma dall’altro provai l’infinito dolore della frustrazione nell’essere rifiutata; mi sono sentita ferita nella mia femminilità, defraudata della mia sessualità.

Impazzivo a stare al suo fianco senza fare l’amore, senza sentire il suo corpo sul mio, senza fonderci lui ed io una cosa sola; Cercai in tutti modi di stuzzicarlo, con carezze, coccole e provocazioni di ogni genere con scarso successo. Mi ridussi a rifugiarmi in  bagno a cercare il piacere in solitudine mentre lui stava pigramente seduto nel divano davanti alla tv.

Che pena ho provato verso quella donna …  quale e tanto dolore ho provato …

Ovviamente dopo tutto questo strazio tirato avanti per mesi la storia è finita in malo modo; lasciando dentro me un vuoto a tutt’oggi incolmabile ed una ferita  all’autostima incalcolabile.

Mi ha fatto sentire così  brutta e poco desiderabile che alla fine  lo sono diventata davvero!  L’immagine che riflette lo specchio non mi rappresenta più!!!

E continuo tutt’oggi a provare un forte desiderio di avere una nuova storia d’amore, ma allo stesso tempo provo frustrazione perché mi sento bloccata dal mio stesso corpo e non riesco più a lasciarmi andare.

Ci sono donne …

Pubblicato 22 agosto 2012 da farfallinas78

Ci sono donne che sanno come tenersi un uomo. Sanno essere all’occorrenza  comprensive anche quando non vorrebbero, che sanno scendere a compromessi, ci sono donne che hanno dei caratteri talmente affabili, malleabili, pazienti e dolci, che riescono ad incantare gli uomini, domarli. Riescono a far capitolare anche gli uomini più impenitenti  e farsi sposare.

Poi ci sono donne invece “selvagge “che seguono il proprio istinto, si lasciano andare non fanno quello che gli altri vogliono ma ciò che si sentono. Vivono libere, lasciando liberi chi gli sta accanto , senza mezze misure. Queste donne non vogliono cambiare, né tanto meno far cambiare qualcun altro. Queste donne non vogliono essere domate e pertanto non sanno domare gli altri.

Queste donne sono ancora single. Sono state lasciate dagli uomini per delle donne che sanno come lavorarsi bene un uomo, anche con la menzogna.

L’amore è una gran cosa, ma molto spesso lascia il posto a sentimenti e propositi meno nobili!

Donne che corrono coi lupi.

Pubblicato 22 giugno 2012 da farfallinas78

Questa settimana voglio proporvi un saggio, “Donne che corrono coi lupi di Clarissa Pinkola Estès”  edito da Feltrinelli nell’anno 1993; questo è “must have”, scusatemi l’inglesismo ma rende l’idea, uno di quei libri che non può mancare nelle librerie delle nostre case, che consiglio vivamente di tenere a portata di mano, magari sul comodino accanto a letto e leggerlo e rileggerlo ogni qual volta se ne sente la necessità .

La scrittrice, famosa psicanalista, in quest’opera ci accompagna in un viaggio alla ricerca del proprio “io” selvaggio ormai sepolto da anni ed anni di proibizionismo e di stereotipi che la società ci ha imposto.

Attraverso un percorso di analisi della vita dei lupi, si vedrà poi così simile al carattere e comportamento della donna selvaggia, e la spiegazione di messaggi nascosti delle più vecchie e famose fiabe popolari ci permette di comprendere molto riguardo a noi stesse ed alle nostre origini.

Pagina dopo pagina ci si ritroverà alla scoperta di sé e della parte selvaggia che è dentro ognuna di noi, ci verranno dati dei veri e propri consigli su come accrescere la propria autostima e su come essere sempre noi stesse e non ciò che gli altri vogliono, pretendono da noi;  Ci permetterà di capire che molte scelte che abbiamo  effettuato nella nostra vita non sono in realtà delle scelte dettate dal nostro bisogno ma da tutto ciò che ci circonda, dai condizionamenti della società, delle persone che fanno parte della nostra vita; ci aiuterà in un certo qual modo anche a saper scegliere le persone che devono far parte della nostra vita, che ci accetteranno per ciò che siamo e non per ciò che loro pretendono da noi ed a far valere la nostra natura, amandoci per come siamo.

Un libro da assaporare pagina dopo pagina, riga dopo riga, parola per parola;

“per tutte le donne che corrono coi lupi, e per gli uomini che amano correre con le donne che corrono coi lupi”!

Buona lettura!

Il panzariello

Smanie e manie tra pupille e papille [un blog di cucina poco serio]

Lunadizucchero

Outfit e shopping

A PIU' MANI

... finestre sull'anima ...

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Suoni e Passioni

Siamo Musica

il volto verde

Musica, letteratura, cinema, poesia e quant'altro ci passa per la testa

Carlo Galli

Parole, Pensieri, Emozioni.

wwayne

Just another WordPress.com site

Un Blog un po' così

Diario semiserio per esorcizzare la quotidianità

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

analectaconfuciani

''Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario''

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

valeriu dg barbu

©valeriu barbu

4incognite3equazioni's Blog

A topnotch WordPress.com site

Frequenze di Genere

Uomini e donne a grandezza naturale

Elisabetta Pendola, blogger per pochi

Le mie cicatrici sono come il sorriso sui sofficini