Poesie

La Panchina

Ognuno ha una panchina nel cuore
dove ha lasciato emozioni
dove custodisce segreti

Ognuno ha una panchina nel cuore
dove va a rifugiarsi quando tutto attorno crolla
dove ritrova la pace

Ognuno ha una panchina nel cuore
dove lascia che il tempo si fermi
e si fa cullare dai ricordi
dove il passato, il presente ed il futuro non hanno tempo

Ognuno ha una panchina nel cuore
che gelosamente manterrà
affinché nulla possa turbare l’equilibrio che lei riesce a generare
soltanto sedendoci sopra!

__________________________________________________

Con i piedi nel fango

Sono sola a percorrere la strada

sono arrivata ad un bivio

ho scelto…senza esitare

con le mie scarpe nere col tacco, le preferite, procedo a passi sostenuti

ad un tratto la strada  è diventata  irregolare e fangosa,

mi rendo conto di procedere a fatica e risulta difficile persino sollevare il piede da terra

osservo i miei di piedi e vedo le mie scarpe completamente sporche di fango

vedo dritto davanti a me che  la strada tortuosa sta per finire …tiro un sospiro…e con tutta la forza che ho proseguo !

Ce l’ho fatta… ho raggiunto il tragitto più stabile , sbatto i piedi sul pavimento più volte per rendermene conto

Mi guardo indietro e sorrido… adesso posso togliere il fango dalle scarpe … e alleggerire il mio cuore!

______________________________________________________

Una parte di me

E’ bastato solo un attimo per capire che tu fossi speciale

E’ bastato uno sguardo per capire già di amarti

Ma una parte di me ha voluto frenarsi, per quella dannata paura di rimanere feriti..delusi

E’ bastata una parola, detta con leggerezza, per perderti

E’ bastato un minuto per vederti scivolare via dalle mie braccia

Ho provato un dolore lancinante, di quelli che ti piegano in due ed io con il mio tirare il freno era proprio questo che volevo evitare…invece… ci sono cascata malamente…nuovamente…

Una parte di me ha avuto troppa paura di lasciarsi andare

Una parte di me ha perso definitivamente ciò che la faceva stare bene

_________________________________________________________

Poi ad un tratto

Proprio quando tutto sembra perso e ti sembra non esserci alcun senso

Così

Tutto ad un tratto, si cambia

Cambia il modo di vedere le cose attorno a noi e tutto acquista un nuovo colore

Le persone come una ventata d’aria fresca ripuliscono la nostra vita allo stesso modo come alcune di esse l’avevano sporcata, infangata.

Tutto ad un tratto ha senso, tutto adesso ha un perché … i pianti, le delusioni, le sofferenze … ogni impedimento è stato giovamento.

Perché adesso ci sei tu… e tutto ha un nuovo sapore … uno splendido sapore.

_______________________________________________________

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il panzariello

Smanie e manie tra pupille e papille [un blog di cucina poco serio]

Lunadizucchero

Outfit e shopping

A PIU' MANI

... finestre sull'anima ...

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Suoni e Passioni

Siamo Musica

il volto verde

Musica, letteratura, cinema, poesia e quant'altro ci passa per la testa

Carlo Galli

Parole, Pensieri, Emozioni.

wwayne

Just another WordPress.com site

Un Blog un po' così

Diario semiserio per esorcizzare la quotidianità

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

analectaconfuciani

''Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario''

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

valeriu dg barbu

©valeriu barbu

4incognite3equazioni's Blog

A topnotch WordPress.com site

Frequenze di Genere

Uomini e donne a grandezza naturale

Elisabetta Pendola, blogger per pochi

Le mie cicatrici sono come il sorriso sui sofficini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: