Famiglia

Tutti i post nella categoria Famiglia

Per il mio papà.

Pubblicato 10 luglio 2014 da farfallinas78

Domenica compierai gli anni ed io non ho pensato a nulla di speciale.

Siamo lontani ormai anni luce gli uni dagli altri e ciò mi fa male.

Non so di preciso quando sia iniziato ed il perché, ma gli asti tra di noi e la nostra incompatibilità di carattere ci ha reso estranei.

Noi che quando ero piccina eravamo un tutt’uno, mi ricordo ancora l’attesa la sera che ritornassi dal lavoro per riabbracciarti ed ogni sera portavi per noi sempre una sorpresa e mi facevi sentire speciale!

Adesso vivi nel tuo mondo, fatto di sofferenza lo so, noi tutte siamo escluse da ogni cosa, il tuo egoismo dilaga e pare non ci sia più spazio per un NOI.

Un tempo eri il mio punto di riferimento, il mio uomo ideale, desideravo una persona accanto a me che mi facesse sentire speciale come facevi tu; ma più passa il tempo e più non ti riconosco , non ci riconosco, siamo diventati tutti qualcosa o qualcuno che non avrei mai voluto.

Ma ho anche capito, diventando più grande ed avendo maggiore esperienza che la colpa è sempre da entrambi i lati, ed io per prima mi prendo le mie responsabilità di ciò che è accaduto .

Quando sei stato male, io ne ho sofferto più di tutte, e mentre eri in coma non riuscivo a capacitarmene, dovevo ancora dirti troppe cose…che stupida… quella notte tornai a casa da sola ( e ancora vivido il ricordo dentro di me anche se non  ne parliamo mai!) mentre ero nel mio freddo letto piangevo ed addormentandomi così dopo neanche due ore mi desto di soprassalto avendoti visto in sogno di nuovo sveglio e così fu… ti eri svegliato e per qualche misterioso motivo avevi voluto farmelo sapere subito!

La gioia della conferma l’indomani…e si …ti dissi tutto ciò che il mio cuore stracolmo aveva da dire… ma dopo di che, passando i mesi siamo caduti tutti in un baratro  che sembra non avere alcuna uscita.

Beh, io invece voglio riprovarci, perché vedere quell’espressione triste nel tuo volto mi attanaglia il cuore, perché ci sarà un momento in cui lo rimpiangerò e non voglio !

Già l’altra sera ho fatto il  primo passo verso di te, con tutta la dolcezza che possiedo ( ed anche le altre lo stanno facendo), e vederti finalmente contento dopo tanto tempo mi ha reso felice!

So anche che certi tuoi atteggiamenti che ci feriscono non li potrai mai cambiare, e  forse è per questo che non riusciamo ad andare oltre, ma ti prometto che continueremo a tenderci la mano, perché tutti insieme possiamo di certo uscire dal baratro e chissà magari ritrovare quei volti felici di bambini che sono in ognuno di noi!

 

Non si finisce mai …

Pubblicato 24 novembre 2011 da farfallinas78

E’ proprio così, quando si pensa che si abbia un attimo di respiro, che ci sia un barlume di serenità, ecco arrivare l’uragano di “cose” brutte.

A lavoro le cose andavano male già da un bel pò; si rischia di chiudere e non ci pagano lo stipendio da un mese e mezzo e la situazione è diventata insostenibile; pertanto la mia serenità è andata a farsi benedire.

Ma la batosta finale l’ho avuta sabato mattina. Mia nipote grande è finita all’ospedale e ci è rimasta sino ad oggi!

Per fortuna ora sta bene e tutti gli accertamenti sono andati bene; rimane però il fatto che abbiamo avuto tanta paura e che per alcuni secondi abbiamo pensato di tutto ed abbiamo rivissuto il calvario di 3 anni.

Mi sono sentita morire, il cuore a pezzi, è tanta tristezza. In qualche modo siamo riusciti ancora una volta a raccontarla ed andiamo avanti.

Ma quanto ancora potremmo sopportare?!?

E soprattutto perchè il fato sembra a volte che si accanisca che certe persone, famiglie e cose?!?

Forse è la vita in fondo che è cosi per tutti … o forse no!

Ma mi sento davvero stanca.

Delusione

Pubblicato 18 ottobre 2011 da farfallinas78

Questo è il sentimento che in me prevale al momento.

Poteva essere una grande opportunità per mostrare di che pasta è fatta l’Italia realmente.

Invece … grazie a “quattro cretini”, abbiamo fatto l’ennesima figura di merda, siamo nuovamente sui tabloid mondiali non di certo per esserci distinti per civiltà.

Negli altri paesi la manifestazione ha avuto luogo in maniera del tutto pacifica, dimostrando le proprie idee e diritti.

In Italia è intervenuta la violenza, l’aggressività a rovinare la manifestazione al resto dei “seri” partecipanti.

Mi fa schifo tutto!

E soprattutto si fa strada in me il tarlo del dubbio … che ci sia lo zampino della politica anche in questi interventi ?!?

Senza fine …

Pubblicato 30 settembre 2011 da farfallinas78

Ci sono periodi bui ed altri particolarmente bui … i periodi felici e sereni si contano sulle dita di una singola mano!

Ma fin quando a patire questi tristi momenti sono io non mi importa, tiro duro, stringo i denti e vado avanti; per lo più me li son cercati queste situazioni difficili.

 Ma quando toccano i bambini ed in special modo la mia nipotina, mi sento morire.

Anche perché nella loro breve vita non hanno avuto alcun modo per effettuare delle scelte, ma sono vittime del corso della vita, del destino di ognuno di loro.

E quello della mia nipotina è già da tenera età stato costellato solo da difficoltà e sofferenze fisiche; non bastava il diabete ad entrare prepotentemente nella sua vita adesso si trova di fronte un altro male, un altro problema da affrontare, da superare, mai dai sola ovviamente ma sono pur sempre dei fardelli troppo grandi per una bimba tanto piccola e tanto fragile.

Vorrei poterli prendere io i suoi fardelli e lasciarla libera di vivere la sua vita tranquillamente, ma non mi è concesso.

Posso solo starle accanto, stare accanto alla mia sorellina e pregare.

Pregare che tutto abbia una fine e che d’ora in avanti abbia una vita costellata solo di successi e felicità, voglio crederci … devo crederci e sperare!

Avrei voluto avere una vita “alla mulino bianco” ma mi ritrovo invece in “nightmare” senza fine!!!

Alle mie nipotine.

Pubblicato 9 giugno 2011 da farfallinas78

Mi sento di rivolgermi a voi perché credo sia importante fare chiarezza su alcuni punti, che purtroppo giorno per giorno  sfuggono alla comprensione, soprattutto alla vostra tenera età.

Vi sarete accorte come nella vita di tutti i giorni esistono delle regole.

Esistono delle regole stradali: stop, semaforo, strisce; che bisogna seguire per la salvaguardia nostra e degli altri.

Esistono delle regole a scuola: bisogna stare seduti ed in silenzio, ascoltare l’insegnante, fare i compiti assegnati; sempre per il nostro bene, affinché si impari qualcosa e per il benessere degli altri.

E come esistono regole nei locali pubblici, ovvero di tutti, ci devono essere delle regole anche nella propria casa; ecco perché in casa vostra, come in casa di qualsiasi famiglia (anche la mia) ci sono delle regole che vengono date da mamma e papà, e noi tutti, voi bambine per prime, dobbiamo seguire!

Oltre tutto bisogna ascoltare i genitori, perché fanno di tutto per il nostro bene; anche se adesso è difficile da capire, vi sarà più comprensibile tra qualche anno … fidatevi J

Inoltre voglio assicurarmi che comprendiate una cosa per me molto importante … il rapporto tra sorelle …

Dovete curarlo giorno per giorno, custodirlo e  proteggerlo.

Anche se pensate, soprattutto la più grande, che si stava meglio quando la sorellina non c’era; in realtà scoprirete con il passare del tempo che non esiste rapporto più bello e speciale di questo.

Che gli amici ed i fidanzatini vanno e vengono, mentre voi due ci sarete l’una per l’altra per sempre!

Ma sta anche a voi a mantenere “in forma” questo sentimento.

Non perdetevi mai di vista, ed anche se a volte (forse anche spesso) ci sono delle incomprensioni, si litiga, dovete cercare di far pace, di venirvi incontro, di capirvi l’una con l’altra.

Spero che prendiate ad esempio io e vostra madre;  spero che riusciremo (o magari ci siamo già un po’ riuscite) a darvi dimostrazione di quanto sia unico un rapporto sano tra due sorelle, di quante cose belle siano celate dietro un semplice ma profondo sentimento.

Mia sorella c’è sempre stata per me, nei momenti brutti ,che purtroppo sono stati tanti. ma anche nei momenti belli e lo stesso io per lei.

E’ sempre stata parte integrante della mia vita, non sono mai riuscita, e mai lo farò, a pensare alla mia vita senza di lei; che è stata un modello da seguire, un appoggio, un conforto e confronto.

Il più delle volte, da brava sorella maggiore, è stata lei a supportare me, in tutti e tanti sensi; voglio, e sono sicura,  che quando arriveranno per me periodi migliori saprò ripagarla nel giusto modo; saprò ricompensarla come le spetta; e questo non perché sia una gara a chi da’ di più o chi da’ di meno, ma semplicemente credo che a volte l’amore fraterno debba essere supportato oltre che dal sentimento anche da qualcosa di materiale che possa essere pegno, suggello di un sentimento profondo.

E credo anche che quando tu smani dalla voglia di donare a qualcuno delle cose materiali, che anche se futili, sai possano renderlo felice, allora è segnale inequivocabile che amate questa persona più di ogni altra cosa.

Fatene perciò tesoro di quanto vi ho scritto oggi mie adorate nipotine e non perdete mai di vista le cose davvero importanti nella vita !!!

Il panzariello

Smanie e manie tra pupille e papille [un blog di cucina poco serio]

Lunadizucchero

Outfit e shopping

A PIU' MANI

... finestre sull'anima ...

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Suoni e Passioni

Siamo Musica

il volto verde

Musica, letteratura, cinema, poesia e quant'altro ci passa per la testa

Carlo Galli

Parole, Pensieri, Emozioni.

wwayne

Just another WordPress.com site

Un Blog un po' così

Diario semiserio per esorcizzare la quotidianità

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

analectaconfuciani

''Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario''

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

valeriu dg barbu

©valeriu barbu

4incognite3equazioni's Blog

A topnotch WordPress.com site

Frequenze di Genere

Uomini e donne a grandezza naturale

Elisabetta Pendola, blogger per pochi

Le mie cicatrici sono come il sorriso sui sofficini