Per il mio papà.

Pubblicato 10 luglio 2014 da farfallinas78

Domenica compierai gli anni ed io non ho pensato a nulla di speciale.

Siamo lontani ormai anni luce gli uni dagli altri e ciò mi fa male.

Non so di preciso quando sia iniziato ed il perché, ma gli asti tra di noi e la nostra incompatibilità di carattere ci ha reso estranei.

Noi che quando ero piccina eravamo un tutt’uno, mi ricordo ancora l’attesa la sera che ritornassi dal lavoro per riabbracciarti ed ogni sera portavi per noi sempre una sorpresa e mi facevi sentire speciale!

Adesso vivi nel tuo mondo, fatto di sofferenza lo so, noi tutte siamo escluse da ogni cosa, il tuo egoismo dilaga e pare non ci sia più spazio per un NOI.

Un tempo eri il mio punto di riferimento, il mio uomo ideale, desideravo una persona accanto a me che mi facesse sentire speciale come facevi tu; ma più passa il tempo e più non ti riconosco , non ci riconosco, siamo diventati tutti qualcosa o qualcuno che non avrei mai voluto.

Ma ho anche capito, diventando più grande ed avendo maggiore esperienza che la colpa è sempre da entrambi i lati, ed io per prima mi prendo le mie responsabilità di ciò che è accaduto .

Quando sei stato male, io ne ho sofferto più di tutte, e mentre eri in coma non riuscivo a capacitarmene, dovevo ancora dirti troppe cose…che stupida… quella notte tornai a casa da sola ( e ancora vivido il ricordo dentro di me anche se non  ne parliamo mai!) mentre ero nel mio freddo letto piangevo ed addormentandomi così dopo neanche due ore mi desto di soprassalto avendoti visto in sogno di nuovo sveglio e così fu… ti eri svegliato e per qualche misterioso motivo avevi voluto farmelo sapere subito!

La gioia della conferma l’indomani…e si …ti dissi tutto ciò che il mio cuore stracolmo aveva da dire… ma dopo di che, passando i mesi siamo caduti tutti in un baratro  che sembra non avere alcuna uscita.

Beh, io invece voglio riprovarci, perché vedere quell’espressione triste nel tuo volto mi attanaglia il cuore, perché ci sarà un momento in cui lo rimpiangerò e non voglio !

Già l’altra sera ho fatto il  primo passo verso di te, con tutta la dolcezza che possiedo ( ed anche le altre lo stanno facendo), e vederti finalmente contento dopo tanto tempo mi ha reso felice!

So anche che certi tuoi atteggiamenti che ci feriscono non li potrai mai cambiare, e  forse è per questo che non riusciamo ad andare oltre, ma ti prometto che continueremo a tenderci la mano, perché tutti insieme possiamo di certo uscire dal baratro e chissà magari ritrovare quei volti felici di bambini che sono in ognuno di noi!

 

Annunci

Un commento su “Per il mio papà.

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    Il panzariello

    Smanie e manie tra pupille e papille [un blog di cucina poco serio]

    Lunadizucchero

    Outfit e shopping

    A PIU' MANI

    ... finestre sull'anima ...

    Gio. ✎

    Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

    Suoni e Passioni

    Siamo Musica

    il volto verde

    Musica, letteratura, cinema, poesia e quant'altro ci passa per la testa

    Carlo Galli

    Parole, Pensieri, Emozioni.

    wwayne

    Just another WordPress.com site

    Un Blog un po' così

    Diario semiserio per esorcizzare la quotidianità

    femminile plurale

    "Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

    analectaconfuciani

    ''Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario''

    Ombreflessuose

    L'innocenza non ha ombre

    valeriu dg barbu

    ©valeriu barbu

    4incognite3equazioni's Blog

    A topnotch WordPress.com site

    Frequenze di Genere

    Uomini e donne a grandezza naturale

    Elisabetta Pendola, blogger per pochi

    Le mie cicatrici sono come il sorriso sui sofficini

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: